Marie Keyrouz : la voce di Dio


« Quando canti, preghi due volte. »


Questa frase di San Basilio (padre greco del 6º secolo) è il leitmotiv della vita di Suor Marie Keyrouz.

Figlia del Libano, cristiana orientale, Marie Keyrouz, nata 38 anni fa a Deir el-Amar, canta fin dall'infanza. Cresciuta in un villagio maronita, a undici anni risponde alla chiamata di Colui che sarà il centro della sua vita. La rivelazione è immediata. E' attraverso il canto che Dio la chiama. Decide di entrare in convento respingendo il folle amore di un giovane di 22 anni. Ma il giovane non demorde: deperisce, minaccia di rapire la bella Maria, infine invia suo padre per trattare.

« Non mi appartengo più, lei lo sa bene, risponde Marie, la mia scelta è irrevocabile. » Dopo due giorni di ritiro, in preghiera e silenzio, decide di pronunciare i voti all'interno della congregazione di suore basiliane, di rito bizzantino, unite a Roma.

L'itinerario di Marie Keyrouz nell'ambito del cristianesimo orientale le permetterà di cantare nelle principali lingue dei grandi santi e dei profeti. Canta infatti in arabo, in siriaco, ma anche in greco o in armeno, in francese o in italiano o aramaico.

Suor Marie fa nascere un nuovo genere. Un vero successo sia in occidente che in oriente.
Formata nei canoni musicali occidentali dei più classici, oggi si consacra alle liturgie orientali. Grazie al suo repertorio suor Marie ci permette di capire meglio il termine spiritualità come salita verso il sublime. Ci insegna anche quanto siano simili le prime liturgie d'Occidente e quelle d'Oriente.

E' al cuore di queste Giornate Mondiali della Gioventù che suor Marie Keyrouz, la voce ecumenica, canterà per tutti i giovani del mondo intero, durante una veglia organizzata da un'équipe di JUBILATIO, nel parco André Citroën a Parigi, a partire dalle ore 21.00 di giovedì 21 agosto.

La voce d'oro al servizio di Dio permetterà ai giovani di vivere un tempo di condivisione, di preghiera e di speranza.

Anne-Cécile Labracherie
traduttore: Roberto Giorgis, o.p.


Mise à jour : 31 juillet 1997.