[JMJ 97 - Le Cyberjournal]

Editorale


QUESTA giornata del venerdì è stata più tranquilla. Nessun grande raduno : le catechesi e il Festival della giovantù hanno per l'ultima volta disseminato i pellegrini attraverso l'Ile de France, per degli incontri più esplicitamente spirituali. Ma l'avvenimento più importante della giornata, e uno dei principali messaggi di queste GMG si è svolto questa mattina nella cattedrale Notre-Dame: Giovanni Paolo II a pronunciato la beatificazione di Federico Ozanam, un giovane laico del XIX secolo, universitario amante della verità, marito e padre di famiglia esemplare, e precursore della dottrina sociale della Chiesa. Dopo questa beatificazione, il papa si è recato, nel pomeriggio a Evry, per visitare l'unica cattedrale costruita in Francia durante questo secolo. Ozanam e Evry: due appelli in favore della presenza e dell'impegno della Chiesa nel mondo moderno.
Per i pellegrini questa giornata più spirituale, concepita a immagine del Venerdì Santo, ha costituito un tempo di raccoglimento e d'interiorizzazione, prima del grande appuntamento a Longchamp, dove la festa sarà come un richiamo della gioia pasquale.