[JMJ 97 - Le Cyberjournal]

Editorale


LE XII Giornate Mondiali della Giovent¨ si sono concluse con una gigantesca festa per i pellegrini, ai quali si sono uniti numerosi fedeli. Sabato mattina, si sono dati la mano tutt'intorno a Parigi per una simbolica "catena di fraternitÓ" rivolta verso il resto del mondo, prima di radunarsi intorno al Papa Giovanni Paolo II all'Ippodromo di Longchamp. Durante la veglia, 10 giovani venuti dai cinque continenti sono stati battezzati e cresimati dal Santo Padre.
L'indomani mattina, per la grande messa pontificale, le GMG hanno preso una dimensione smisurata: pi¨ di un millione di persone hanno assistito alla Calabrazione d'invio. In conclusione della sua omelia, il Papa si Ŕ girato verso l'avvenire, e ha rinnovato il suo appello in favore dell'edificazione della "civiltÓ dell'amore". e prima di lasciare quella prodigiosa cattedrale all'aria aperta, Giovanni Paolo II ha invitato tutti i giovani alle prossime GMG a Roma, nel 2000: "Arrivederci a Roma!".